Chi siamo

La nostra rivista, “on line” dal 2003, è il frutto della collaborazione dei nostri autori.

Pippo Palazzolo

Pippo Palazzolo
Pippo Palazzolo, direttore della rivista Le Ali di Ermes

Pippo Palazzolo, nato ad Acate (Ragusa) nel 1953, è laureato in Scienze Politiche e Sociali (Università di Catania, 1977). Dopo la laurea, per diversi anni si è dedicato a studi e ricerche nel campo delle discipline tradizionali, fra le quali l’astrologia ha avuto un posto centrale. Nel 1984 ha costituito a Ragusa una Delegazione del C.I.D.A., Centro Italiano di Astrologia di Torino, allora presieduto dalla scrittrice Serena Foglia, allo scopo di promuovere lo studio, l’approfondimento e la divulgazione dell’astrologia. Nel 1988 ha fondato l’A.s.tr.um., Associazione per gli Studi Tradizionali e Umanistici, di cui è tuttora Presidente. Nel 1996 ha promosso la nascita della rivista culturale “Le Ali di Ermes”, che dal 2003 è pubblicata sul web. Docente di Diritto ed Economia (1986-2011) presso una scuola statale, dal settembre 2011 all’agosto 2017 è stato Dirigente Scolastico. Si dedica attualmente allo studio di materie umanistiche.

vai ai contenuti di Pippo


Cosimo Alberto Russo

Cosimo Alberto Russo

Il prof. Cosimo Alberto Russo, nato a Ragusa nel 1953, risiede a Roma. Laureato in chimica con il massimo dei voti, ha insegnato negli Istituti Superiori fino al 2016. E’ stato anche responsabile del settore acque in laboratori di analisi e Consulente Tecnico del tribunale di Roma. Attivo in campo ambientalista dal 1971; in particolare ha collaborato con il WWF, la Federconsumatori ed i Verdi. Ha pubblicato vari articoli a carattere scientifico e di cultura generale; è coautore del testo “Scienze e tecnologie applicate” (F.Vessella, S.Giannella, C.A.Russo – Mondadori education/Poseidonia Scuola, 2015). Interessato agli insegnamenti del buddismo tibetano che segue da circa quaranta anni. Attualmente si sta dedicando allo studio del disegno artistico.

 

Giuseppe Tumino

Giuseppe Tumino

Nato a Ragusa nel 1952, si è laureato in Filosofia nel1975 presso l’Università di Catania con il prof. Francesco Romano (tesi sui Sofisti) ed ha conseguito il Diploma di Perfezionamento in Filosofia presso l’Università di Pavia con il prof. Mario Vegetti (tesi su Aristotele). Dal 1988 al 2015 ha insegnato Storia e Filosofia presso il Liceo Classico Umberto I di Ragusa ed ha fatto parte della Commissione Storica Provinciale per il rinnovamento della didattica della storia contemporanea. Ha pubblicato vari saggi di filosofia antica, alcuni dei quali sulla rivista Chronos. Quaderni del Liceo Classico, ed è stato relatore in numerosi corsi di aggiornamento e convegni di studio sia di storia che di filosofia.

Contatti: e-mail giuseppe.tumino@istruzione.it 

 

Federico Guastella

Federico Guastella

Il dott. Federico Guastella, abilitato all’insegnamento di Scienze Umane e Scienze umane e storia, è stato a Ragusa dirigente scolastico e ha diretto corsi di aggiornamento su tematiche psico-pedagogiche, tenendo nei medesimi relazioni sulla didattica della storia. Ha pubblicato contributi di pedagogia e didattica, nonché saggi su scrittori italiani. Alcuni suoi racconti hanno visto la luce sul quotidiano “La Sicilia” di Catania. Sololibri.net pubblica on-line le sue recensioni. Nel 1998 ha dato alle stampe il racconto lungo “La casa di campagna”; nel 2001 “Una notte d’estate e altri racconti”. Nel 2009 ha pubblicato il volume di poesia “Nel tronco incavato”. Sono del 2012 la raccolta di poesie “Geroglifico” (Libreria editrice Urso di Avola), nonché il racconto (in collaborazione), Colapesce. Altre raccolte poetiche: “Nuvole” (Urso, 2013); “Tu, mio giorno e mia notte” (Urso, 2014). Il volume “Chiaramonte Gulfi – La mia diceria” è apparso nel 2014. E’ del 2015 la silloge “Almanacco” (Urso, Avola). Nello stesso anno è apparso il saggio Andrea Camilleri, Guida alla lettura (Bonanno, Acireale-Roma). La silloge Anima mia è del 2016. La casa editrice Bonanno gli ha pubblicato, nel mese di maggio 2016, il volume “Fra terra e cielo – Miscellanea di saggi brevi con Gesualdo Bufalino”. E’ del 2017 la stampa della raccolta poetica “Segni” (Urso editore, Avola). Nello stesso anno ha pubblicato i saggi: “Serafino Amabile Guastella – La vita e le opere”; “Il mito e il velo”, “Pagine esoteriche” (Bonanno editore).

Contatti: e-mail federico.guastella@tin.it

 

Anna Livia Villa

Anna Livia Villa

Anna Livia Villa, storica dell’arte e guida turistica a Roma, si è laureata all’Università di Roma “La Sapienza” nel 1984 con una tesi sul mito di “Amore e Psiche, il mito a confronto tra la fonte iconografica classica e le opere di epoca neoclassica tra il 1770 e il 1815”, nel 1996 ha conseguito il master in Didattica Museale presso l’Università Roma3. Ha collaborato, tra il 1993 e il 1997 con la Soprintendenza di Castel Sant’Angelo svolgendo visite al pubblico e redigendo uno studio sulla “stufetta” di Clemente VII. Per il Comune di Roma ha lavorato in ambito didattico seguendo progetti rivolti alla scuola Secondaria Superiore e dal 2013 ricopre il ruolo di responsabile dell’Ufficio Didattica ed Eventi nella Galleria d’Arte Moderna della Sovrintendenza Capitolina. Abitualmente cura l’organizzazione di conferenze e eventi culturali con sede nella Galleria. Di concerto con l’Accademia delle Belle Arti di Roma come coordinatrice ha seguito il progetto “InterGam, per un museo visibile” finanziato dal MIUR e concluso nel 2014 con l’installazione di supporti multimediali. Ha pubblicato “Temi per una collezione, opere della Galleria d’Arte Moderna di Roma”. Come guida turistica cura percorsi artistici-culturali nella città di Roma in italiano e in inglese.

Contatti: email: annalivia.villa@alice.it

 

Giuseppe Nativo

Giuseppe Nativo

Nato nel 1961, ragusano, pubblicista, collabora a diverse testate on line, tra cui www.ondaiblea.it, e cartacee quali: Dialogo (mensile pubblicato a Modica–Rg), Insieme (periodico di informazione della Diocesi di Ragusa). Numerosi contributi giornalistici sono pubblicati sul quotidiano La Sicilia (tomo regionale e provinciale). Per le edizioni 2003, 2004 e 2005 è stato chiamato a far parte del “comitato scientifico” di “Genius Loci”, nell’ambito del quale ha contribuito alla realizzazione delle singole rassegne (ricerca, schedatura e recensione) delle tesi di laurea su Modica. Già direttore responsabile della rivista letteraria Trasmigrazioni, rassegna semestrale di civiltà letteraria globale, edita dal Centro Studi “F. Rossitto” di Ragusa. Nel 2007 fa parte del Comitato di redazione della rivista trimestrale Pagine dal sud, edita dal Centro Studi “F. Rossitto” di Ragusa per il quale attualmente cura le relazioni con la stampa. Ha al suo attivo non poche pubblicazioni, tra cui: Status demico nella Ragusa della prima età moderna. (1550/1579)”, 1996 (inedito), pp. 36, elaborato di statistica demografica, consultabile presso la biblioteca del Centro Studi “F. Rossitto” e la Biblioteca Civica “G. Verga” di Ragusa; Inquisizione, questa sconosciuta. Approccio ad una esplorazione documentaria. Sancta Inquisicion de Ragusa”, La Biblioteca di Babele Edizioni, Modica 2004, pp. 110.

Claudio Messori

Claudio Messori

Claudio Messori ama definirsi un viaggiatore errante sulla rotta del disincanto. Quando il cielo è limpido resta ad osservare il bagliore delle stelle e viaggia per la Galassia da una stazione aerospaziale all’altra divertendosi a decifrare le indicazioni fornite dalle mappe olografiche installate nelle hall. “Voi siete qui”, dicono le freccine lampeggianti indicando un punto sul quadrante olografico. “Il pianeta Terra è qui”, a circa 37455823 anni luce di distanza. “Ma come?! Non mi avevate detto che gli esseri umani sono il centro dell’Universo!?”. Si interessa di identità fisica del fenomeno mentale dalla seconda metà degli anni ottanta del ‘900. Ha pubblicato tre saggi, due libri di narrativa e diversi articoli a carattere scientifico sia in italiano che in inglese. Dal 2012 collabora con la rivista italiana di psicologia del profondo Il Minotauro e dal 2016 con la rivista scientifica Open Access Library Journal. Il 22 Dicembre 2017 ha compiuto 62 anni.

Fabio Strinati
Fabio Strinati

Fabio Strinati è poeta, scrittore, aforista, pianista e compositore. Nasce a San Severino Marche nel 1983 e vive ad Esanatoglia, un paese della provincia di Macerata. Molto importante per la sua formazione musicale l’incontro con il pianista Fabrizio Ottaviucci, grande interprete della musica contemporanea. Strinati è presente in diverse riviste ed antologie letterarie. Da ricordare Il Segnale, rivista letteraria fondata a Milano dal poeta Lelio Scanavini; la rivista Sìlarus fondata da Italo Rocco; la rivista culturale Odissea, diretta da Angelo Gaccione; Carmilla on line, webzine fondata da Valerio Evangelisti; la rivista Argo; la presenza di Èrato; Diacritica; Il Foglio Letterario. È stato inserito da Margherita Laura Volante nel volume “ Ti sogno, Terra “, viaggio alla scoperta di Arte Bellezza Scienza e Civiltà, inserito nei Quaderni del Consiglio Regionale delle Marche. Sue poesie sono state tradotte in romeno e in spagnolo. È inoltre il direttore della collana poesia per Il Foglio Letterario e cura una rubrica poetica dal nome Retroscena, proprio sulla Rivista mensile del Foglio Letterario.

Pubblicazioni: 2014 Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo. Il Foglio Letterario; 2015 Un’allodola ai bordi del pozzo. Il Foglio Letterario; 2016 Dal proprio nido alla vita. Il Foglio Letterario; 2017 Al di sopra di un uomo. Il Foglio Letterario; 2017 Periodo di transizione. Bibliotheca Universalis Bucarest; 2017 Aforismi scelti Vol.2 Il Foglio Letterario; 2018 L’esigenza del silenzio Con Michela Zanarella. Le Mezzelane Casa Editrice.

In questo sito: www.lealidiermes.net/2018/03/07/holos-poesia-inedita-di-fabio-strinati/

Home Page